Vai direttamente ai contenuti della pagina
08 agosto 2023

Kiel. Campionato del Mondo ORC 2023

Un inizio bagnato e molto impegnativo per il Campionato del Mondo ORC 2023
 
Ieri il tempo a Kiel era esattamente come previsto, con forti venti da ovest di 20-35 nodi durante la prima Coastal Race del Campionato Mondiale ORC 2023, che ha prodotto un'esperienza impegnativa ma veloce e divertente per le 113 barche in gara.
Con la partenza di fronte al Kieler Yacht-Club al porto di Düsternbrook, quattro gruppi di partenza hanno successivamente riempito il fiordo interno con le loro piccole vele di prua e le loro rande terzarolate, sfrecciando verso nord-est su un bordo a sinistra in acque piatte nel primo lato della regata. Successivamente a Friedrichsort, il fiordo si apre e il vento è diventato rafficato, e ancora di più una volta intorno alla punta del Faro Buelk.
 
La Classe A e la Classe B hanno corso su un percorso di 17,3 miglia, mentre i due gruppi di Classe C hanno corso su un percorso di 12,6 miglia.
“È stata una regata veloce ma impegnativa, anche con un piccolo bordo di bolina”, ha dichiarato Jürgen Klinghardt (GER), skipper dell’Italia 9.98 PATENT 4 in Classe C. “Avevamo il fiocco n.4. Le condizioni erano dure, ma se eri adeguatamente preparato e avei fatto la scelta giusta della vela, andava bene. La marineria ha vinto oggi".
Opinioni ottimistiche simili sono state espresse oggi da Willem Ellemeet (NED) sulla navigazione del suo Dufour 40 x2.10 FLYING DOLPHIN. “Siamo partiti con il fiocco n. 3 e una randa piena, che pensiamo andasse bene all'inizio, ma poi il vento è diventato più forte, quindi abbiamo dovuto terzarolare per mantenere il controllo. È stato un buon percorso di gara, un buon inizio di campionato e ci siamo divertiti. Il mio principale trimmer è belga e gli ho detto che doveva lavorare sodo oggi per guadagnarsi la birra!
 
Ci sono stati alcuni, tuttavia, che hanno ritenuto che le condizioni superassero il loro livello di sicurezza e si sono ritirati dopo aver iniziato. Uno era il giovane team del Farr 42 UNIVERSITAS, il cui skipper Jonas Missel (GER) ha dichiarato: "Abbiamo smesso di regatare sul lato di bolina, sembrava troppo pericoloso e volevamo salvare le vele. Siamo tutti studenti e vogliamo divertirci a questo Mondiale, a metà settimana, quando il vento rallenterà un po', decolleremo”.
 
Nella parte più grande della flotta tra i team professionisti della Classe A, c'era ancora preoccupazione per la sicurezza nelle condizioni difficili. “Eravamo in testa nel lato di poppa,” ha detto Gavin Brady (NZL), tattico sul TP 52 BEAU GESTE (HKG) di Karl Kwok, “ma siamo stati sollevati con il vento a 140°, quindi è stato meglio per noi issare uno spinnaker per navigare abbastanza basso da effettuare la virata all'ultima boa. Questa non è stata la mia prima scelta, ma è stata una scelta più sicura che dover strambare due volte".
Hilmar Hansen (GER) sta gareggiando con il suo TP 52 OUTSIDER questa settimana e non è nuovo a difficili condizioni di regata, con molte migliaia di miglia di regate offshore guadagnate da decenni di competizione qui e in tutto il mondo. Ha visto la scelta di oggi, ovviamente, in queste condizioni, come un perfetto inizio di campionato.
“Disputare questa gara è stata una giusta decisione per il Comitato di Regata, ci ha dato un livello di sfida perfetto in queste condizioni e l'area di partenza era fantastica. È stato anche bello per noi vedere così tanti dei nostri amici sul campo di regata qui a Kiel, con tutti che lavorano sodo e si divertono. Non vediamo l'ora di vedere cosa succederà successivamente".
 
Nonostante le condizioni difficili, i risultati sono stati relativamente ravvicinati in tempo corretto. Dopo 2 ore di regate in Classe B, ad esempio, la differenza in tempo compensato tra lo Swan 42 SIRENA (DEN) di Peter Buhl al secondo posto e l'X-41 DIXI 4 (DEN) di Erik Stannow al terzo era di soli 2 secondi, e solo altri 49 secondi al Landmark 43 INTERMEZZO (GER) di Jens Kuphal al quarto posto.
 
Oggi le regate continueranno nel secondo giorno del Campionato mondiale ORC 2023 con la Long Offshore Race di 115 miglia per la Classe A, 105 miglia per la Classe B e 85 miglia per la Classe C. Questi percorsi sono studiati per far terminare le prove entro domani sera tardi in modo che le regate costiere possano iniziare nella tarda giornata di mercoledì.
Il live tracking sarà disponibile su www.orcworlds2023.com/live-tracking.
 
ORC World Championship 2023 - Sintesi dei risultati - Giorno 1
Classe A
1. BEAU GESTE TP52 - Karl Kwok (HKG)
2. OUTSIDER TP52 – Tilmar Hansen (GER)
3. RED BANDIT TP52 – Carl-Peter Forster (GER)
Classe B
1. WINDWHISPER Grand Soleil 44P – Marcin Sutkowski (POL)
2. SIRENA Swan 42 – Peter Buhl (DEN)
3. DIXI 4 X-41 – Erik Stannow (DEN)
Classe C
Flotta gialla
1. MATILDA 4 J-112E – Juss Ojala (EST)
2. TOPAS Farr 30 – Harald Dr Brüning (GER)
3. NOLA J-112E – Margus Uudam (EST)
Flotta blu
1. SHADOW J-112E – Harles Liiv (EST)
2. SUGAR 3 Italia 11.98 – Ott Kikkas (EST)
3. TEAM PRO4U Primo 36.7 – Patrik Forsgren (SWE)
I risultati completi sono su: www.orcworlds2023.com/results


U.V.A.I. - Unione Vela Altura Italiana