Vai direttamente ai contenuti della pagina
14 agosto 2022

Tre nuovi campioni europei ORCi incoronati ad HankÝ

L’ultima regata (ottava) ha determinato i vincitori e le posizioni sul podio al Campionato Europeo ORCi 2022 ospitato dal Royal Norwegian Yacht Club (KNS).
 
Nella Classe A, la medaglia d'oro è stata centrata dall’equipaggio di Michael Berghorn sul suo Mills 45 Custom HALBTROCEN (GER) con un eccezionale record di primi nelle regate sulle boe e rispettivamente 2° e 4° posto nella lunga e nella media offshore. Berghorn ha ottenuto il titolo mondiale ORC di Classe A l'anno scorso, e questo è il suo primo titolo europeo ORC.
"Non avremmo mai immaginato di fare sei primi in questo campionato, è stato piuttosto sorprendente", ha detto Berghorn. “Non abbiamo una squadra di professionisti, solo due lo sono, il resto di noi sono buoni amici e bravi ragazzi. Sono davvero orgoglioso del team, l'allenamento che abbiamo fatto all'inizio della stagione ha dato i suoi frutti qui”.
L'equipaggio vincitore della medaglia d'oro di Classe A del Berghorn era composto da: Hasso Höher, Linus Döpp, Konrad Nehrenberg, Johannes Apmann, Sören Petersen, Jes Gram Hansen, Mareike Berghorn, Sebastien Plate, Marc Viehöfer, Frans Hinfelaar, e Lewih Oliver.
Con il secondo posto dell’ultima prova, la battaglia per l'argento tra i due TP 52 è stata vinta da JOKERMAN (NOR) di Per Ottar Skaaret su IMAGINE (GER) di Holger Streckenbach. Il GP42 X-DAY (GER) di Lars Huekstaedt, l'unico Corinthian di Classe A, si è piazzato al 5° posto assoluto.
 
Nella classe B c'è stata una battaglia per l'oro tra i due Landmark 43 progettati da Mark Mills. Alla fine ha l’ha spuntata INTERMEZZO (GER) di Jens Kuphal su WHITE SHADOW (NOR) con un solo punto di margine.
"La nostra è un'ottima barca che abbiamo anche migliorato", ha detto Kuphal, che oggi ha vinto il suo primo titolo di Campione Europeo ORC. “Dopo gli Europei in Svezia nel 2019 abbiamo portato la barca in Inghilterra e l’abbiamo ottimizzata, questo è stato il primo passo. Non siamo gli unici, tutti hanno lavorato sulle loro barche, ce n'erano quattro di questo progetto qui. Abbiamo avuto una rivalità con l'eccellente team di WHITE SHADOW".
L'equipaggio vincitore della medaglia d'oro di Classe B era composto da: Robert Stanjek, Heiner Wilkens, Daniel Frahm, Karl Gurgel, Cathleen Minners, Annie Lush, Kai Haserück, Moritz Bruhns, Phillip Kasüske e Max Gurgel.
Al terzo posto della classe B troviamo l'X-41 Mod. OLYMPIC (EST) di Tiit Vihul forte dei primi posti conquistati nelle ultime due gare della serie. Erano anche la prima squadra del Corinthian in Classe B, seguita dall'X-41 NEXUS (DEN) di Søren Junker al 6° posto e dall'X-41 KWANSA (SWE) di Sten Haeger al 7° posto.
 
In Classe C oggi la squadra di testa aveva in mano per il titolo di Campione Europeo ORC, con due primi, quattro secondi e un terzo posto nel loro score. Con un altro primo guadagnato nell’ultima prova l'Arcona 340 KATARIINA II (EST) di Aivar Tuulberg ha vinto il suo terzo titolo europeo, il primo nel 2016 a Porto Carras, in Grecia e il successivo a Limassal, a Cipro nel 2018. Questo è il suo primo titolo conquistato nel nord Europa più vicino alle sue acque di casa in Estonia.
Tuulberg ha corso in questa stagione con un team misto italo-estone sia con l’Arcona che con il suo Swan 42, quest'ultimo di base nel Mediterraneo. Questa settimana la sua squadra era composta da Lorenzo Bodini, Karl-Hannes Tagu, Peter Saraskin, August Luure, Joosep Laus, Tobias Reiter e Marko Lilienthal.
Alla domanda su questo mix culturale nella squadra, ha detto con un sorriso “In Estonia abbiamo forse sei mesi di navigazione. In Italia la stagione è molto più lunga". Riguardo alla capacità del sistema ORC di produrre valutazioni eque, ha affermato: "Questo è il sistema migliore. Produce risultati ravvicinati quando le imbarcazioni corrono ad alto livello come questo, ci divertiamo molto”.
Nella gara finale c'è stata un'interessante battaglia di match race tra due imbarcazioni in lizza per la medaglia d'argento. Prima dell'inizio, il J-112E MATILDA 4 (EST) di Juss Ojala ha applicato le classiche tattiche di pre-partenza di match race contro il First 36.7 TEAM PRO4U (SWE) modificato di Patrik Forsgren, costringendo gli svedesi oltre la layline al pin end di l'inizio e interrompendo l'attacco solo fino a un minuto intero dopo il segnale di inizio.
Successivamente in questa gara il team MATILDA ha tenuto una stretta copertura sugli svedesi, respingendoli quando possibile e non permettendo loro di andare avanti, e anche spingendoli entrambi indietro in tempo compensato. Eppure questo non aveva importanza poiché i loro risultati sarebbero stati comunque i loro punteggi scartati e MATILDA doveva assicurarsi che il TEAM PRO4U non avesse alcuna leva per andare avanti.
Lo schema ha funzionato, con MATILDA che ha vinto medaglie d'argento e il TEAM PRO4U costretto ad accettare il bronzo.
Tuttavia, essendo la prima squadra amatoriale della classe, il TEAM PRO4U ha vinto il primo premio Corinthian per la Classe C, la decima vittoria in questa divisione in Classe C negli eventi mondiali ed europei ORC. Il J-112E SHADOW (EST ) di Harles Liiv è stato il secondo classificato al 4° posto assoluto e l'Italia 11.98 ARABELA (LTU) di Raimondas Slugzdinis il terzo con il 6° posto assoluto.
 
Un altro vincitore questa settimana è stato il meteo: tutti i giorni dell'intera settimana sono stati caratterizzati da condizioni di navigazione quasi perfette con cieli soleggiati e 8-18 nodi di vento per sei regate costiere e due d'altura. Insieme alla bellezza naturale di Hankø e alle rocce e alle isole circostanti dell'Oslofjord, questa è stata davvero una cornice spettacolare per questo evento.
Anche l'ospitalità degli organizzatori dell'Hanko Yacht Club è stata eccezionale, con velisti e volontari che hanno ricevuto premi giornalieri, pasti post-gara e un luogo centralizzato abbastanza grande da consentire alla flotta di essere ormeggiata insieme e alle squadre di socializzare prima e dopo la regata.
“Sua Maestà il Re Harald di Norvegia è il nostro Presidente Onorario dell'ORC”, ha affermato Bruno Finzi, Presidente dell'ORC, “e quindi condividiamo un'eredità comune nella promozione di regate offshore competitive e leali. Certamente questa settimana ha dimostrato che i velisti e gli organizzatori di questa nazione possono produrre regate ORC di livello mondiale, e ci congratuliamo non solo con quelli sul podio, ma con tutti coloro che hanno preso parte a questo evento fantastico e memorabile”.
 
Il Campionato Europeo ORC del prossimo anno si terrà a Malta dal 23 aprile al 1 maggio 2023.
 
Riepilogo dei primi tre posti finali dopo 8 gare:
ASSOLUTO
Classe A: 1. HALBTROCEN (GER), 2. JOKERMAN (NOR) 3. IMAGINE (NOR)
Classe B: 1. INTERMEZZO (GER), 2. WHITE SHADOW (NOR), 3. OLYMPIC (EST)
Classe C: 1. KATARIINA II (EST), 2. MATILDA 4 (EST), TEAM PRO4U (SWE)
CORINTHIAN
Classe A: 1. X-DAY (GER)
Classe B: 1. OLYMPIC (EST), 2. NEXUS (DEN), 3. KWANZA (SWE)
Classe C: 1. TEAM PRO4U (SWE), 2. SHADOW (EST), ARABELA (LTU)
I risultati completi sono su https://orc.org/ec22.


U.V.A.I. - Unione Vela Altura Italiana