Vai direttamente ai contenuti della pagina
24 gennaio 2022

INVERNALE DELL’ARGENTARIO – COASTAL RACE

Regate lunghe, in uno scenario unico, baciate dal sole: sempre più successo riscuote il 45 Campionato Invernale dell’Argentario.
Con le ultime tre imbarcazioni iscritte, il primo Campionato Invernale organizzato dal Circolo Nautico e della Vela Argentario, conta ad oggi ben 28 imbarcazioni.
Sabato al consueto briefing del mattino il Comitato Organizzatore ha salutato gli ultimi armatori iscritti e precisamente, Bertani Giulio con il Sun Odyssey 33 Extrabit, Maviglia Gherardo con il Sun Odyssey 49 Amapola II e Schinelli Giuseppe con l’Hanse 400 Ashanti.
Il percorso illustrato dal Comitato di Regata ha visto per la giornata di sabato due giri tra boe posizionate all’interno del golfo della Feniglia per un totale di 17.4 miglia; a conclusione la consueta estrazione dell’orologio Garmin Quatix 6, che ha premiato Marcello Bernabucci armatore di Jolie.
Una volta usciti in mare il leggero vento proveniente da nord cominciava ad alzarsi portandosi così a circa 7 nodi, una buona intensità per consentire al Comitato di Regata di procedere alle operazioni di partenza avvenuta alle ore 11:13. Nel proseguo della regata il vento continuava a salire assestandosi a 10 nodi con una leggera rotazione a sinistra nel tardo pomeriggio.
Dopo circa due ore e mezzo di regata è Tevere Remo Lola il Comet 45s di Massimo Artusi a tagliare il traguardo per primo, aggiudicandosi anche la prima posizione in tempo compensato sia in Categoria IRC che ORC.
In IRC seconda posizione di Fjore il J35 di Luca Aprati (primo in Divisione 3) e terza posizione per Jolie il First 45 di Marcello Bernabucci.
In ORC seconda posizione per Jolie e terza posizione per Otaria il Comet 38 di Marco Paoletti. Nella Categoria x 2 Egoista il Farr 40 di Fabrizio Micco’ primeggia in entrambe le Categorie.
Domenica mattina alle ore 9 briefing riservato agli armatori e presentazione del nuovo Sponsor Gottieri e Maffioli, prestigioso marchio conosciuto nell’ambito Nautico, il suo rappresentante Mauro Macconti dopo una breve introduzione distribuiva i primi quattro premi sorteggiati. A segure la consueta estrazione del Garmin Quatix 6 che vedeva premiato Marco Paletti.
La bolla di alta pressione stabilizzata sul promontorio dell’Argentario consigliava il Comitato di Regata ad esporre Intelligenza a terra ma, ciò nonostante, gli equipaggi attratti dalla splendida giornata preferivano uscire in mare ad attendere il vento. L’attesa si è protratta fino alle ore 13:30 fino a quanto il CdR ha deciso di esporre Intelligenza su Alfa differendo la regata poiché il vento non ha mai raggiunto un’intensità sufficiente per permettere di svolgere l’evento. La classifica generale dopo cinque prove disputate in Categoria IRC e Divisione 2 vede a pari merito le imbarcazioni Jolie e Tevere Remo Lola con 6 punti seguiti in terza posizione da Super G il GS43 di Alessandro Giannattasio.
In Divisione 1 prima posizione per Bangherang Evo l’Azuree 46 di Fabrizio Venturini con 19 punti, mentre in Divisione 3 guida la classifica Fjore con 15 punti.
In Categoria ORC e Divisione 1 primo posto per Jolie con 6 punti seguito da Tevere Remo Lola con 9 punti, terza posizione (prima in Divisione 2) per Otaria.
Nella Categoria x2 sia in IRC che ORC vede al comando Egoista seguita da Javal2 il GS 43 di Filiberto Gioia.
Appuntamento per tutti i regatanti a febbraio per altre due regate.


U.V.A.I. - Unione Vela Altura Italiana