Vai direttamente ai contenuti della pagina
21 agosto 2021

Condizioni perfette per la partenza della Palermo-Montecarlo

Oggi ha preso ufficialmente il via la 16ma edizione della Palermo-Montecarlo, la regata d’altura organizzata dal Circolo della Vela Sicilia con la collaborazione dello Yacht Club de Monaco e dello Yacht Club Costa Smeralda, e con il supporto del Comune di Palermo, Regione Sicilia, Fondazione Sicilia, dell’azienda vinicola Tasca d’Almerita e della celebre emittente Radio Montecarlo, radio ufficiale della manifestazione.

Ben 48 le barche d’altura, tra Maxi yachts, multiscafi e monoscafi con certificato di stazza ORC e IRC che a mezzogiorno, sotto un sole magnifico e con un vento leggero tra i 6-7 nodi (060°-070° la direzione), hanno tagliato la linea del via posizionata nel golfo di Mondello, sotto l’attenta regia del Comitato di Regata coordinato dal Race Director Alfredo Ricci.

Primo obiettivo: il cancello posizionato all’altezza delle Bocche di Bonifacio, passaggio obbligato che precede la scelta se lasciarsi la Corsica a destra o a sinistra, per poi puntare la prua sul Principato di Monaco, dove è previsto l'arrivo dopo una navigazione di circa 500 miglia.

Un arrivo che i Maxi Yachts - su tutti i favoriti Arca SGR del Fast and Furio Sailing Team, armato per l’occasione da Guido e Adalberto Miani dello YC de Monaco (skipper Furio Benussi, a bordo Nicholas Brezzi di Luna Rossa, Lorenzo Bressani e Vittorio Bissaro), e Pendragon VI del Lightbay Sailing Team di Carlo Alberini - puntano a raggiungere in meno di due giorni, vento permettendo (in Mediterraneo c’è un regime di alta pressione), per aggiudicarsi il Trofeo Giuseppe Tasca d’Almerita per la vittoria in tempo reale e battere il record di percorrenza della regata stabilito nel 2015 da Esimit Europa 2 con il tempo di 47 ore, 46 minuti e 48 secondi.

Il secondo Trofeo in palio, il Challenge Angelo Randazzo, sarà invece assegnato al vincitore overall nel Raggruppamento IRC e al momento i favoriti sono diversi, a conferma dell’alto livello tecnico delle barche e degli equipaggi impegnati nella Palermo-Montecarlo.

Al momento in cui scriviamo, al comando della flotta, come prevedibile, il Maxi Arca SGR, subito primo alla boa di disimpegno e già in rotta verso le Bocche di Bonifacio con un buon margine sul resto della flotta. Secondo è Pendragon, terzo Aragon. Da segnalare il ritiro di S.h.a.d.o.

L’andamento della regata, in tempo reale, potrà essere seguito sul web grazie al sistema di tracciamento satellitare YB Tracking, tramite link sul sito www.palermomontecarlo.it o scaricando l’APP di YB.

Tappa del Campionato Italiano Offshore della Federazione Italiana Vela e dell’IMA Mediterranean Maxi Offshore Challenge, la Palermo-Montecarlo, fiore all’occhiello del Circolo della Vela Sicilia presieduto da Agostino Randazzo, rientra tra le iniziative promosse dal Comune di Palermo-Assessorato allo Sport.

 



U.V.A.I. - Unione Vela Altura Italiana