Vai direttamente ai contenuti della pagina
15 agosto 2021

ORC World Championship 2021 - I nuovi Campioni del Mondo

Un finale ventoso e difficile, ma di grande soddisfazione per tutti. “Di questo Campionato Mondiale appena concluso non si può dire altro che sia stato un completo successo” ci ha detto il Presidente Bruno Finzi, con nel sottofondo il rumore della folla presente alla premiazione al porto di Pirita, la sede delle Olimpiadi sovietiche del 1980, davanti al braciere olimpico riacceso per l’occasione.
“Abbiamo visto di tutto in questa settimana, venti leggeri, venti forti, duelli in acqua ma soprattutto grandi organizzatori e sponsor” ha continuato Finzi, “e siamo arrivati fino all’ultima prova con risultati aperti in tutte le classi, il che per noi è la prova che il nostro sistema funziona, anche ai massimi livelli”.
I nuovi Campioni Mondiali ORC del 2021 sono:
In Classe A Michael Berghorn, Germania con il Mills 45 HALBTROCKEN 4.5, con a bordo Luke Malloy, Mareike Berghorn, Mikkel Rossberg, Jes Gram Hansen, Hendrik Plate, Sebastian Plate, Konrad Nehrenberg, Justus Reinke, Hasso Höher, Marc Viehöfer, e Linus Döpp.
In Classe B Catalin Trandafir, Romania, con il Grand Soleil 44 P ESSENTIA44 ha vinto con a bordo Joan Navarro, Piotr Przybylski, Nacho Postigo, Hugo Rochas, Afonso Domingos, Eduard Guta, Andrei Teodorecu, Lars Koridon, e Jochem Schoorl.
In Classe C Juss Ojala, Estonia con il J-112E MATILDA con Marek Harjak, Karlo Hmeljak, Joachim Aschenbrenner, Arne Vest, Kelly Vest, Priit Berkmann, Christopher Juul, e Felix Andresen membri dell’equipaggio.
La parte interessante della splendida giornata conclusiva, con un bel vento da ponente di 15-20 nodi entrato dopo un temporale, sponsorizzata da Amserv Toyota è come i vincitori sono riusciti a salire sul podio finale.
Nel campo della Classe C la flotta “gold” era molto nervosa: richiami generali ripetuti hanno ritardato la partenza, e quando finalmente la flotta ha preso il via c’è stato un salto di vento sulla destra che ha indotto il Presidente del Comitato di Regata Eckart Reinkead annullare la regata per garantire un “fair racing”.
Dopo aver risistemato il percorso, e dopo un altro richiamo generale, la regata finalmente è partita con bandiera nera, e il percorso è stato accorciato al secondo giro per consentire lo svolgimento dell’ultima prova del programma, il cui segnale di avviso non poteva avvenire dopo le 15:00 locali.
Poi ci sono stati gli errori degli equipaggi a decidere la situazione. In Classe A HALBTROCKEN e OUTSIDER hanno combattuto tutta la settimana, a pari punti fino all’ultima giornata. Nella prima regata della giornata finale il Mills 45 con il vento in aumento è riuscito a battere in tempo compensato il TP 52 OUTSIDER, e questo ha preparato un gran finale per la vittoria di classe nell’ultima prova. Con 20 nodi di vento e un equipaggio esperto, OUTSIDER sembrava messo bene, ma poi al cancello di poppa dopo il primo giro è successo il disastro: nell’ammainata lo spinnaker è finito in acqua e HALBTROCKEN è passato avanti aggiudicandosi così la vittoria finale in Classe A. OUTSIDER è finito secondo, e al terzo posto si è piazzato MERCEDES BENZ del finlandese Jani Lehti, un GP42 progettato da Umberto Felci originariamente chiamato Airis.
Michael Berghorn, l’Armatore di HALBTROCKEN ci ha detto “Il mio equipaggio è andato migliorando per tutta la settimana, abbiamo lavorato bene, minimizzato gli errori, e proprio oggi abbiamo imparato come portare al meglio la nostra barca in poppa. Gli armatori australiani dai quali ho comprato la barca ci avevano detto che non saremmo mai stati competitive contro I TP52, ma proprio in questo Campionato abbiamo scoperto che il sistema ORC non ci penalizza affatto. Siamo un equipaggio prevalentemente dilettante, quindi è molto gratificante vedere premiato il lavoro di squadra che ci ha portato alla vittoria in questo Campionato.”
In Classe B I vincitori sono un equipaggio prevalentemente professionista, che ha fatto parecchie regate in Mediterraneo prima di ottenere la vittoria nel Baltico, con 6 punti di vantaggio, il maggiore a Tallinn fra tutte le classi.
Il tattico Nacho Postigo ci ha detto: “Abbiamo iniziato in Marzo, vincendo le regate di Alassio e poi a Genova, poi abbiamo partecipato all’Europeo a Capri, e regatato a Valencia, che è stata un’ottima preparazione per questo Campionato. Il buon risultato nella regata d’altura ci ha aiutato molto, i bastoni sono stati difficili, ma le due vittorie nell’ultima giornata sono state la ciliegia finale sulla torta della nostra vittoria finale.”
Secondo in Classe B lo Swan 42 KATARIINA II dell’estone Aivar Tuulberg, con 3 italiani a bordo, e terzo l’X-41 tedesco SPORTSFREUND.
In Classe C ciascuno dei primi tre in classifica all’inizio della giornata conclusiva avrebbe potuto ottenere la vittoria finale. SUGAR 3, Campione Mondiale di classe nell’ultimo Campionato Mondiale ORC del 2019 avrebbe dovuto vincere entrambe le regate per difendere il titolo. Nella prima prova di giornata le cose sembravano mettersi bene, con una vittoria , il leader MATILDA solo quarto e lo svedese PRO4U sesto. Nella regata finale SUGAR 3 ha vinto di nuovo, con un vento di 20 nodi e mare formato, ma MATILDA è arrivato poco dietro, ottenendo un secondo posto, e PRO4U ha fatto terzo, quindi SUGAR 3 e MATILDA sono finiti a pari punti, ma la vittoria è andata a MATILDA, che nella settimana ha fatto 4 primi posti, contro i 3 di SUGAR 3. E lo svedese PRO4U al terzo posto, ma primo dei dilettanti “Corinthian” della classe C.
Il tattico Karlo Hmeljak è entrato a far parte dell’equipaggio di MATILDA solo due settimane fa, rimanendo favorevolmente impressionato del lavoro di preparazione fatto su questa barca, e ci ha detto: “Qui in Estonia le regate in questa classe sono state molto intense in questa stagione, e penso che siamo arrivati a un livello molto alto. E contrariamente a quanto avviene coi monotipi, nelle regate ORC dobbiamo fare attenzione a ogni secondo guadagnato, visto che si regata contro il tempo piuttosto che gli avversari. E questo obbliga gli equipaggi che vogliono vincere ad essere sempre attenti e non perdere nemmeno un secondo dall’inizio alla fine di ogni regata.”
I vincitori della divisione dilettanti, sono stati l’X-41 estone OLYMPIC in Classe B e lo svedese PRO4U in Classe C.
“Mi congratulo con tutti I partecipanti a questo Campionato,” ci ha detto il Presidente ORC Bruno Finzi. “I vincitori hanno lavorato duramente per aggiudicarsi il titolo, e gli organizzatori hanno fatto un lavoro eccellente per avere un ottimo Campionato. E a tutti rivolgo i miei ringraziamenti personali e a nome di tutto l’ORC per aver fatto un ottimo lavoro contribuendo al grande successo di questo 21esimo Campionato Mondiale ORC.”
I risultati completi sono disponibili su https://data.orc.org/worlds2021.
Altre informazioni sono disponibili su www.orcworlds2021.com.
Il Campionato Mondiale ORC 2021 oltre che da Alexela è supportato dalla città di Tallinn, dal Ministero della Cultura Estone e da Sportland, Saku, Alter Marine, Amserv Toyota, Forus, Rotermann City, Pantaenius, Tactical Foodpack, Karla Auto O.K., Deinhard, Telia, Inspira, Postimees e OneSails.
Gli organizzatori di ORC World Championship 2021 sono il Kalev Yacht Club, il Pärnu Yacht Club, il Tallinn Yacht Club, la Estonian Yachting Union e il Tallinn Olympic Sailing Center.
Fotos Felix Diemer & Mauro Melandri


U.V.A.I. - Unione Vela Altura Italiana