Vai direttamente ai contenuti della pagina
08 giugno 2019

Dopo prova inshore di ieri la flotta pronta per il finale

Tutti gli sguardi sono rivolti alla giornata di oggi, dove si svolgeranno le utlime prove del Campionato del Mondo 2019 ORC D'Marin. Le regole del Campionato ORC prevedono che la regata offshore non possa essere scartata, ma introduce dopo cinque prove a bastone la possibilità di scartare il risultato peggiore.
Una sola prova in più nella Divisione B e due prove nella Divisione A e C sono necessarie per introdurre lo scarto che potrebbe avere effetto sulla classifica finale della regata
Con venti previsti di soli 5 nodi, la meteo annunciava condizioni pietose facendo capire che sarebbe stato meglio passare la giornata in spiaggia piuttosto che in barca. Tuttavia verso la prima mattinata di ieri un vento tra i 9-14 knots confermava che la scelta di avere la regata costiera nella giornata fosse stata quella giusta.
Simile alla prima prova lunga di Lunediì, la regata di ieri è stata caratterizzata da un giro tra le isole della costa Dalmata coprendo tutti i tipi di andature e combizazioni di vele a disposizione degli equipaggi.

Ieri nella Divisione A le due barche più veloci si sono trovate in testa fin dall'inizio della prova lasciando il resto della flotta ale spalle.
XIO il TP 52 di Marco Serafini sta dominando il resto della flotta nella sua Divisione con uno punteggio quasi perfetto piazzandosi al primo posto podio davanti allàaltro TP 52 Air is Blue di Roberto Monti.
Con il terzo posto di ieri, lo Scuderia 50 Altair 3 di Sandro Paniccia rimane al secondo posto nella classifica provvisoria. Il team di Monti su Air is Blue potrebbe insediare il loro argento con un possibile scarto (un dodicesimo posto nella terza prova) nella giornata di oggi. Sembra quasi una formalitaà il gradino piu' alto sul podio per XIO: le bastera' regatare in maniera conservativa per aggiudicarsi l'oro.
Nella Divisione B, ancora una volta, gli Swans 42 si sono trovati nelle prime posizioni nella classifica provvisoria confermando ancora una volta la loro supremazia nella loro divisione. Non c'e' ombra di dubbio che occuperanno le posizioni sul podio visto il distacco in classifica dell' X-41 Nube in quarta posizione.
Selene-Alifax di Massimo De Campo rimane in prima posizione con 12 punti e con un vantaggio di solo 2 punti su Mela che si porta dietro un undicesimo posto nella lunga non scartabile.
Hebe V di Zdenek Jakoubek con un convincente risultato nella prova di ieri si piazza al comando in Divisione C separata da 8 punti dalla seconda. Nel caso di una sola prova  di oggi, Hebe V dovrà piazzarsi non meno del nono posto per aggiudicarsi l'oro. La possibilità di detronare il leader provvisorio della classifica sembra essere compito arduo per Sugar 3, l'Italia 11.98 di Ott Kikkas in seconda posizione.

La meteo di oggi sembra non promettente nulla di buono.



U.V.A.I. - Unione Vela Altura Italiana