Vai direttamente ai contenuti della pagina
08 maggio 2019

Premiazione de La Lunga Bolina - Trofeo Marevivo

Guarda il mare con occhi diversi. In una cornice adatta come quella di un Circolo che ha fatto dello sport il suo mantra, e che forse non ha eguali in Europa, si è svolta la premiazione della X edizione de La Lunga Bolina - Trofeo Marevivo 2019, che ha portato il popolo della Vela d’Altura sul Tevere a festeggiare la seconda tappa del Campionato Italiano Offshore. L’affluenza è stata quella delle grandi occasioni anche per un Salone veramente abituato ai grandi eventi. C’era qualcosa di particolare.
La presenza di Marevivo, a cui il Circolo Canottieri Aniene ha voluto dedicare la manifestazione, ha riscaldato gli animi non solo dei partecipanti. “Guarda il mare con occhi diversi” ha fatto riflettere molto… si può fare di più! In mare e a terra… si può fare di più!
In questa edizione l’Aniene ha voluto stimolare l’attenzione per fare qualcosa di buono per tutti a favore della causa ambientalista, e far scattare la scintilla per invitare tutti a rinunciare alla plastica usa e getta durante la regata ed in genere a tutti quelli che vanno per mare.
La serata è stata condotta dal giornalista e velista di Rai Sport Giulio Guazzini, al tavolo con il Presidente CCA Massimo Fabbricini, il delegato alla sezione Vela d’Altura del Circolo Canottieri Aniene Alessandro Maria Rinaldi, il General Manager de La Lunga Bolina Roberto Emanuele de Felice, il Presidente di Marevivo Rosalba Giugni, il Responsabile della Divisione Vela di Marevivo Nicola Granati e il Presidente UVAI Fabrizio Gagliardi che hanno accolto un numeroso e autorevole pubblico.
Il Presidente Massimo Fabbricini ha fatto gli onori di casa ringraziando i numerosi presenti e ha sottolineato l’importanza de La Lunga Bolina per il Circolo, dichiarando che si sente a bordo con tutti noi. Alessandro Maria Rinaldi e Roberto Emanuele de Felice, prima delle premiazioni da loro condotte, hanno ringraziato tutti gli armatori, le istituzioni, i circoli collaboratori, le strutture portuali e i partner, sottolineando che la collaborazione tra i vari attori è determinante per la riuscita di un grande evento.
Nel corso della presentazione Alessandro Maria Rinaldi ha annunciato anche la futura partecipazione dell’Aniene alle prossime regate d’Altura, con la partecipazione di un team composto da due imbarcazioni per la sfida tra Club per la Coppa Italia in programma a Cala Galera dal prossimo ottobre su due barche molto agguerrite: Luduan 2.0 GS 48 di Enrico de Crescenzo e Globulo Rosso Este 31 di Alessandro Burzi. Un’altra coppia di barche si presenterà col guidone Aniene al Trofeo Calandriello - Gavitello d’Argento a squadre, dove parteciperanno Luduan 2.0 di Enrico de Crescenzo e Excalibur X 35 di Fabrizio Gagliardi. In ultimo il Circolo parteciperà al Campionato Italiano per Club della Lega Italiana Vela a PortoPiccolo - Trieste.

Fabrizio Gagliardi, Presidente UVAI, ha evidenziato l’alto tasso tecnico dei partecipanti registrato in questa decima edizione de La Lunga Bolina, che ricordiamo è una delle 14 tappe del Campionato Italiano Offshore. Nicola Granati ha consegnato il premio Stop Single Use Plastic a Tevere Remo Marevivo di Gianrocco Catalano del R.C.C. Tevere Remo e gli attestati a gli armatori che hanno aderito al contest. Rosalba Giugni, che ha raccolto grande consenso dai presenti, ha espresso grande soddisfazione per il risultato raggiunto con questo evento in termini di comunicazione del messaggio della sua associazione, che, dopo 35 anni di difficile attività, sta raggiungendo grandi traguardi.
Prima di passare alla premiazione è stato reso noto il risultato dell’Asta Paul Picot relativa all'esclusivo orologio Yachtman Classic edizione dedicata che se la è aggiudicata il Presidente onorario del Circolo Giovanni Malagò dopo ben 7 rilanci. Il ricavato dell’asta è andato a finanziare la causa ambientalista della regata.
TUTTI I PREMIATI - www.lalungabolina.it



U.V.A.I. - Unione Vela Altura Italiana