Vai direttamente ai contenuti della pagina
01 maggio 2019

Palermo. Campionato Nazionale Ionio e Basso Tirreno

Sono stati tre giorni ideali per fare vela e regatare, il primo giorno vento da 7 a 12 Kn, il secondo vento da 9 a 16 kn, e per finire l ultimo giorno vento da 6 a 8 kn, il tutto sempre condito da temperature primaverili e tanto ma tanto sole.
Se a questo si aggiunge la solita splendida Location della Cala, le ottime performance dei cuochi del Circolo Canottieri, i campi di regata sempre perfettamente posizionati e cambiati in timing ogni salto di vento, allora abbiamo la regata perfetta e REGATA PERFETTA È STATA.
31 le barche ai nastri di partenza, folta la rappresentanza delle imbarcazioni non palermitane, come detto condizioni ideali, e grande agonismo.
Nella prima giornata nel gruppo A solita grande battaglia fra Joy di Cascino e QQ7 di Zucchero, supportato per l occasione dal Team della Doyle, terzo incomodo BLUETTE di  Zappia che vedremo sarà splendido protagonista.
Nel gruppo B grande equilibrio generale e quindi grande agonismo in acqua, nella prima prova primeggia l’M37 Sekeles, seguito dal First 35 Squalo Bianco e dal sempre competitivo I AM BUD  di Candela.
Seconda giornata all insegno del vento, ma grande sciupio di creme protettive perché il sole c’è e picchia.
Come già annunziato, nel gruppo A è la giornata di Bluette, che chiude con due primi ed un 4 e si porta in testa alla classifica, non molla però QQ7 che autore anche lui di splendide regate si porta ad un punto dal Leader, delusione invece su Joy, forse non abituata ad arie intense, bella sorpresa invece è Gioia di vivere Xp38 di Todaro, che gara dopo gara continua a migliorare ed avvicinarsi ai piani alti delle classifiche.
Nel Gruppo B continua la grande battaglia fra Sekeles e Squalo Bianco a cui si aggiunge il titolato South Kensigton ed il sempre competitivo Irascibile che taglia sempre primo in reale ma è penalizzato dal calcolo dei tempi corretti.
Ultima giornata con tutto ancora in gioco vento di 8 kn, linea perfetta per un vento proveniente da 360, perfetta è anche la partenza, Gioia di vivere, Tetta e Bluette scelgono il lato destro, QQ7 e Joy vanno a sinistra e proprio da sinistra arrivano 20 gradi di salto che li portano in testa alla boa di bolina, Bluette cerca il recupero, ma Zucchero con il suo QQ7 è perfetto nel controllo tagliando così per primo il traguardo portandosi in testa alla classifica.
Bluette reduce anche da un incidente al Fiocco chiude male e si deve accontentare di un secondo posto, seguita da Joy autore di una non perfetta performance generale, e dall’IMX 45  Tetta  sempre ben portato, chiude al terzo posto l’ultima prova Gioia di vivere, confermando così i continui progressi e della barca e dell equipaggio.
Nel Gruppo B grande battaglia fra i primi 4 battistrada, partenza agguerrita e continue manovre per cercare di sfuggire le coperture, la spunta alla fine South Kensigton che vince la prova, ma la classifica overall vede primeggiare Sekeles che però in quanto in categoria regata non essendosi formata la classe non vince il titolo di Campione del Basso Tirreno che viene assegnato a Squalo Bianco seguito da South e da Ricomincio da Tre.
Come già detto una Regata Perfetta, un grazie speciale al Comitato ed al gruppo degli stazzatori sempre sul pezzo, alla splendida organizzazione del Comitato dei Circoli Palermitani che funziona sempre al meglio e che vorremmo vedere al lavoro su prove più  impegnative.



U.V.A.I. - Unione Vela Altura Italiana