Vai direttamente ai contenuti della pagina
12 aprile 2019

Dopo tanta sofferenza Patrizia De Rose ci ha lasciato

Nella nostra piccola comunità ogni tanto dobbiamo salutare qualche amico che purtroppo ci lascia. Alcune volte lo facciamo con serenità e altre con grande tristezza e tante lacrime. Nel caso della nostra amata Patty ci sono lacrime e dolore profondo per una perdita di quelle che non vogliamo accettare. Possiamo solo dire di essere fieri delle nostre lacrime perché le versiamo per una grande donna che rimane nel cuore di tutti.

"Ci ha lasciato ieri mattina Patti De Rose, Patrizietta per tutto il popolo del mare che ha avuto il privilegio di conoscerla, dopo aver combattuto come una leonessa quale lei era contro una malattia che le aveva tolto la possibilità di tornare a veleggiare sul suo amato mare. La passione per il mare prima e le regate dopo sono state il filo conduttore della sua vita tanto da farne anche una professione diventando Skipper al comando di molte barche d’altura in regata ed in crociera e mediatore marittimo.  Fin dal 1986 quando nel mondo della vela le donne erano solo passeggere o cambusiere con un gruppo di amiche appassionate di vela ha partecipato alle prime regate in equipaggio tutto al femminile organizzate dall’Associazione Internazionale Veliste Altura di cui è stata tra le prime socie ed in seguito per capacità e competenze ha partecipato alle più importanti regate di circuito internazionale in equipaggio misto e femminile. Numerosissime le sue partecipazioni al Campionato Invernale di Riva di Traiano ed alla Romax2 fin dalla nascita di questa manifestazione nel 1994.  Il sorriso e la vitalità sono sempre state la forza motrice del suo essere un persona solare e positiva ed è questo il ricordo di Patti che porteremo con noi. Buon Vento piccola grande Donna. Un ultimo saluto a Patrizia lo daremo il 13/04 alle ore 10.00 nella chiesa di San Giuseppe a Santa Marinella (RM)". FLF.

 



U.V.A.I. - Unione Vela Altura Italiana