Vai direttamente ai contenuti della pagina
11 marzo 2019

Campionato Invernale del Golfo di Napoli

Si è disputata domenica 10 marzo la penultima prova del 48° Campionato Invernale di vela d’altura del Golfo di Napoli, organizzata dallo Sport Velico Marina Militare e dalla Sezione Velica dell’Accademia Aeronautica. In palio, la Coppa De Pinedo, intitolata al pioniere dell'aviazione Francesco De Pinedo, generale italiano e sottocapo di Stato Maggiore della Regia Aeronautica. In una giornata dalle condizioni climatiche ideali, le imbarcazioni in gara hanno avuto la sorpresa di regatare in compagnia di una balena, avvistata a cinque miglia da Nisida, una megattera, per la precisione, specie diffusa negli oceani e la cui presenza nel Mediterraneo è considerata occasionale. 
Nella classe 0-2, si è classificato primo Le Coq Hardì di Maurizio Pavesi, seguito da Raffica, di Pasquale Orofino e da Nientemale di Giuseppe Osci e Riccardo Calcagni.
Nella classe 3-5, taglia il traguardo prima di tutti Patrizia Hiltron di Domenico Buonomo, seguito da Duffy di Enrico Calvi e da Sexy di Angela Groger.
Nel Gran Crociera, al primo posto Farouche di Vincenzo Toscano, al secondo Orasì di Antonio Pica e al terzo Lulù di Giambattista Giordano. Infine, nel Minialtura, Mary Poppins di Claudio Polimene si aggiudica  la prova, seguito da Sparviero dell’Accademia Aeronautica e da Artiglio – Chipstar- Kadoa di Alberto La Pegna e Giovanni De Pasquale.
La Coppa de Pinedo va a Le Coq Hardì di Maurizio Pavesi.
Le condizioni meteorologiche favorevoli hanno anche permesso di recuperare la prova organizzata dal Reale Yacht Club Canottieri Savoia che era stata rinviata lo scorso 2 dicembre, a causa del poco vento. In palio la Coppa Giuseppina Aloj, assegnata al primo classificato della classe Crociera e che è andata a Farouche di Vincenzo Toscano.
In questa seconda prova, nella classe 0-2, si è classificato primo Le Coq Hardì di Maurizio Pavesi, seguito da Raffica, di Pasquale Orofino e da Iaia II di Luca Scoppa.
Nella classe 3-5, taglia il traguardo prima di tutti Patrizia Hiltron di Domenico Buonomo, seguita da Duffy di Enrico Calvi e da Forever Young di Salvatore Casolaro.
Nel Gran Crociera, al primo posto Farouche di Vincenzo Toscano, al secondo Chiara di Nicola Landi e Antonio Esposito e al terzo Lulù di Giambattista Giordano. Infine, nel Minialtura, Artiglio – Chipstar- Kadoa di Alberto La Pegna e Giovanni De Pasquale primo classificato, seguito da Sparviero dell’Accademia Aeronautica e da Modestamente di Gianluigi Ascione. 
Domenica prossima, 17 marzo, in programma l’ultima prova del Campionato Invernale, organizzata dalla Lega Navale, sezione di Napoli.



U.V.A.I. - Unione Vela Altura Italiana