Vai direttamente ai contenuti della pagina
08 giugno 2018

PRESENTATA SULLA VESPUCCI LA PALERMO-MONTECARLO 2018

La magnifica Nave Scuola della Marina Militare Amerigo Vespucci, indiscusso e riconosciuto orgoglio italiano nel mondo, ha ospitato questa mattina la conferenza stampa di presentazione della prossima edizione della Palermo-Montecarlo, la regata di vela d’altura al via martedì 21 agosto (sabato 18 l’apertura della segreteria) con organizzazione del Circolo della Vela Sicilia e il supporto dello Yacht Club de Monaco, dello Yacht Club Costa Smeralda e delle istituzioni locali, a partire dal Comune di Palermo.
Presenti il Comandante Capitano di Vascello Roberto Recchia, il Comandante di Marisicilia Ammiraglio Nicola De Felice, il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando e il Presidente del Circolo della Vela Sicilia Agostino Randazzo, che in apertura ha ringraziato la Marina Militare per aver dato al club l’opportunità di legare la Palermo-Montecarlo a una leggenda come l’Amerigo Vespucci, giunto in porto a Palermo - presso la Banchina Vittorio Veneto, dove resterà fino a domenica - per la prima fase della Campagna d’Istruzione e per rendere omaggio alla “Capitale Italiana della Cultura 2018”.
Durante la conferenza stampa, nel corso della quale è stata presentata anche la quarta edizione della regata Trofeo Marisicilia Cup (24 giugno), il Presidente Randazzo ha fatto il punto della situazione sugli iscritti a due mesi e mezzo dal via, una flotta di 25 barche dal respiro internazionale in cui spiccano le presenze illustri del VOR 70 Ocean Breeze (barca protagonista del Giro del Mondo in equipaggio) e dei Maxi Atalanta II di Carlo Puri Negri, Rambler 88 di George David e Lucky di Byron Ehrhart del New York Yacht Club, sfidante alla 36ma America’s Cup. “Una flotta tecnicamente di alto livello, in cui spiccano barche come Rambler 88 e Lucky, e che porterà a Palermo grandi nomi della vela internazionale, vedi i neozelandesi Brad Butterworth e Simon Daubney, vincitori di quattro America’s Cup”, spiega il Presidente del Circolo della Vela Sicilia, Challenger of Record della prossima edizione dell’America’s Cup al fianco del Team Luna Rossa di Patrizio Bertelli.  
Tra gli iscritti figura anche l’equipaggio Under 25 della Sailing Youth Offshore Academy, l’iniziativa congiunta del Circolo Vela della Sicilia e dello Yacht Club de Monaco, che vedrà i due sodalizi navigare fianco al fianco, oltre che alla Palermo-Montecarlo, anche in altre tre regate della stagione di vela d’altura in Mediterraneo. La barca che ospiterà i giovani Under 25 dei due circoli provenienti dalle classi olimpiche e dal mondo dei monotipi, seguiti in questo progetto da due tecnici esperti di navigazione offshore, sarà il First 50’ Freedom, messo a disposizione da Roberto Pucitta, uno scafo perfetto per questo primo approccio alla navigazione d’altura, in cui chiaramente l’aspetto agonistico passerà necessariamente in secondo piano rispetto alla formazione e all’arricchimento personale dei ragazzi che saranno impegnati a bordo.
Da sottolineare che i partecipanti alla regata - tappa del Campionato Italiano Offshore della Federazione Italiana Vela e del Mediterranean Maxi Offshore Challenge, circuito di regate ideato dall’International Maxi Association riservato ai Maxi – prima della partenza avranno l’opportunità di vivere in prima persona le numerose iniziative culturali legate a Manifesta, la biennale nomade europea che per la sua 12ma edizione si terrà a Palermo, dal 16 giugno al 4 novembre, nell’ambito delle iniziative legate alla “Capitale Italiana della Cultura 2018”.  
Qui invece (www.palermo-montecarlo.it) tutte le informazioni sulla prossima, attesa edizione della Palermo-Montecarlo, la grande classica della vela d’altura in Mediterraneo che porterà la flotta, una volta lasciato alle spalle il Golfo di Mondello, navigherà per oltre 500 miglia fino all’arrivo fissato al largo del Principato di Monaco (passando per un “gate” posto di fronte a Porto Cervo). Due i Trofei Challenge in palio, oltre ai premi di classe: il Trofeo Giuseppe Tasca d’Almerita, assegnato al primo scafo sul traguardo in tempo reale, e il Trofeo Angelo Randazzo, al vincitore in tempo compensato del gruppo più numeroso tra i due in regata (ORCi e IRC).



U.V.A.I. - Unione Vela Altura Italiana