Vai direttamente ai contenuti della pagina
11 giugno 2018

LX41 Obelix vince la Vince la Brindisi-Corf

Sono 106 le imbarcazioni che hanno preso il via della 33ma Regata Internazionale Brindisi-Corfù. Con un vento di 10-12 nodi da nord-ovest sono partiti per prime le imbarcazioni Classe A ORC ed i multiscafi, con la seconda partenza il resto della flotta, che comprende le altre classi Orc e quelle per le barche da crociera pura. Lo spettacolo ancora una volta è stato stupendo ed è stato seguito da un pubblico molto più numeroso degli altri anni dalla Diga di Punta Riso (grazie ad un servizio navetta predisposto dal Circolo della Vela).
 
Come da previsioni la regata si è svolta con venti molto leggeri lasciando spazio al tecnicismo, elemento particolarmente gradito dagli equipaggi più esperti imbarcati su imbarcazioni veloci e competitive.
Anche quest’anno, qualcuno ha scelto di puntare direttamente verso le coste albanesi e qualcun altro, invece, ha preferito costeggiare per molte miglia il litorale salentino.
 
Dopo un’appassionante lotta a cinque per il primo posto in tempo reale, tutto si è deciso col duello tra Idrusa di Paolo Montefusco (Circolo della Vela Brindisi) e Moonshine di Edoardo Ziccarelli (Lega Navale Pesaro) con i marchigiani che, pur avendo condotto a lungo, sulla linea di arrivo sono stati superati dagli storici avversari pugliesi con un intervallo di soli cinque minuti.
L’ambitissimo primo posto assoluto della regata, ossia la vittoria della Brindisi-Corfu, è stato conquistato dall’X 41 Obelix di Giuseppe Ciaravolo (Cus Bari), seguito dal COMET 41S Aria Top Secret di Guido Bianco (LNI Brindisi) con pochissimi minuti di ritardo, al terzo posto il GS 39 Lavè di Nicola Vescia (Lega Navale Trani). A Obelix quindi l’ambito Trofeo della Magna Grecia intitolato al compianto Mirko Gallone, che era stato uno degli armatori di Aria.
Hanno primeggiato nel Gruppo A: MOONSHINE Cori 53 di Edo Zuccarelli, nel Gruppo B OBELIX X41 di Giuseppe Ciaravolo, nel gruppo C X-LION X35 di Leone Pellè.
Tre le imbarcazioni straniere l’One-Off progetto Farr RUSH di Michalis Tsatsopoulos (Marinas Gouvios) è la migliore classificata piazzandosi al quinto posto.
 
A causa del vento leggero, quasi la metà delle 105 imbarcazioni partecipanti non ha raggiunto il traguardo entro il tempo limite, fissato in 33 ore di navigazione.
 
 
 



U.V.A.I. - Unione Vela Altura Italiana