Vai direttamente ai contenuti della pagina
28 maggio 2018

70 BARCHE PER LA GRAND SOLEIL CUP DEI RECORD

L'edizione record della Grand Soleil Cup si è appena conclusa: 70 barche sulla linea di partenza per la 18esima edizione della regata del Cantiere del Pardo. Una grande festa per tutti gli amanti Grand Soleil Yachts resa possibile grazie all'ospitalità della Marina di Cala Galera, del Circolo Nautico e della Vela Argentario e della Pierservice.
Due giornate perfette per veri appassionati, coronate da condizioni meteo favorevoli e da un’allegra ed entusiasta atmosfera in banchina.
Al via diversi modelli Grand Soleil che hanno raccontato in acqua gli oltre quarant’anni di storia del Cantiere del Pardo: dal GS34 Why Not disegnato da Jean Marie Finot nel 1976 dell'armatore Andrea Stella, all'attesissimo GS34 Race Poderacer, costruito interamente in carbonio, appena varato e che ha esordito nella sua prima regata proprio nelle acque dell’Argentario. Tra i modelli più recenti, ben sette Grand Soleil 46 LC, due nuovissimi Grand Soleil 52 LC e due Grand Soleil 58, varati tra il 2016 e il 2018.
Una regata che ha visto non solo competere, ma anche festeggiare insieme oltre 500 appassionati Grand Soleil provenienti da diverse nazioni, tra cui Belgio, Germania, Svizzera e Porto Rico.

Sabato 26 maggio, primo giorno di regata, si è tenuta la cosiddetta "Lunga", una regata costiera che ha visto la circumnavigazione dell'isola di Giannutri, in uno spettacolo di natura e colori. Primo a tagliare il traguardo in tempo reale il Grand Soleil 58 Leaps&Bounds.
Domenica 27 maggio, invece, il calo e l'assenza di vento hanno causato l'annullamento della prova tra le boe, che aveva preso il via al largo di Cala Galera.

Sabato sera, ha impreziosito la due giorni del Cantiere del Pardo una splendida serata di festa con armatori, equipaggi e appassionati del mondo Grand Soleil. Una cena al tramonto in uno scenario da favola: la terrazza sul mare mozzafiato del Circolo Nautico e della Vela Argentario.
Il Cantiere del Pardo ringrazia tutti gli armatori che hanno partecipato, con famiglie e amici, tutto lo staff del cantiere che ha contribuito attivamente alla perfetta riuscita della manifestazione, ma soprattutto la Pierservice, Piefrancesco Costagliola e Filippo Martini, vere anime organizzative della Grand Soleil Cup.

CLASSIFICHE

VELE BIANCHE – CLASSE 2
1° Walle-E – GS 39 Maletto – Rocchi
2° - Morgana – GS 40 Paperini – Di Tarzia Di Belmonte
3° - Smania 2 – GS 43 J&J – Bonanni
VELE BIANCHE – CLASSE 1
1° - Alisea – GS 46.3 – Baroni
2° - Sunflo – GS 46 B&C – Feliziani
3° - Meissa III – Grand Soleil 52 LC – Degenhardt

GRAN CROCIERA – CLASSE 2:
1° - Mary Ann II – GS 43 J&J – Luciano
2° - Naftalina – GS 43 B&C – Carpeggiani
3° - Selvaggia - GS 40 B&C - Van Der Eyde

GRAN CROCIERA – CLASSE 1:
1° - Leaps & Bounds – GS 58 – Blan Plain
2° - Fenice II – GS 58 – De Felice
3° - Niquida – GS 43 OT – Merlini

REGATA IRC – CLASSE 2:
1° - Vag 2 – GS 40 B&C – Canova
2° - Podracer – GS 34 Race – Manni
3° - Aigylion – GS 34 – D’Ubaldo

REGATA IRC – CLASSE 1:
1° - Javal 2 – GS 43 Maletto – Gioia
2° - Luduan – GS 46 B&C – De Crescenzo
3° - Rosmarine 2 – GS 46 B&C – Acernese

REGATA ORC
1° - Javal 2 – GS 43 Maletto – Gioia
2° - Luduan – GS 46 B&C – De Crescenzo
3° - Rosmarine 2 – GS 46 B&C – Acernese
 
CLASS 58
1° - Leaps & Bounds – GS 58 – Blan Plain
2° - Fenice II – GS 58 – De Felice

CLASS GS 52 LC
1° - N’Ipa – GS 52 LC – Crevatin
2° - Meissa III – GS 52 LC – Degenhardt

 CLASS GS 46 LC
1° Nau Blu 2 – GS 46LC – Luccarelli
2° - Flying 2 – GS 46LC – Simonetti
3° - Reset – GS 46LC – De Sole

 
I PREMI
Best Refit – Amaran – GS 45 J&V - Baroni
Long Way Home – Emma 2 – GS 43 - Verrina
Most Elegant – Meissa III – Grand Soleil 52 LC – Deghenard
Smallest Boat - Why Not - GS 34 Finot - Stella
Fair Play - Fenice II – GS 58 – De Felice

Foto Fabio Taccola / Pierpaolo Lanfrancotti

 



U.V.A.I. - Unione Vela Altura Italiana