Vai direttamente ai contenuti della pagina
27 marzo 2018

Si conclude il 41 Campionato Invernale di Palermo

Sicuramente non è stato fortunato questo 41° Campionato Invernale di Palermo che ha dovuto scontare un perdurare di condizioni meteo non felici ed un atteggiamento conservativo da parte del Comitato. Tutto questo ha portato a disputare solo 3 prove in 4 giornate di regate,  compresa quella di sabato 24 marzo che doveva essere di recupero e che purtroppo per la presenza di una nave sul campo di regata ha consentito di effettuare solo una prova delle due previste, inoltre domenica 25 si è aggiunto un avviso di burrasca e il Comitato ha ritenuto opportuno tenere tutti a terra.
La classifica vedeva un bel gruppo di barche raggruppate in pochi punti, con Alvarosky in testa, seguito a breve da Joy e da South Kensington, gli altri un po’ più distanziati ma sempre vogliosi di raccogliere un successo di giornata che poi con l’eventuale entrata dello scarto potevano scalare varie posizioni.
Mentre la flotta dei Gran Crociera parte in direzione Mondello, i Crociera/regata ed i Mini si danno battaglia in un percorso a bastone con vento fra i 6/8 Kn e direzione come al solito ballerina.
Partenza strana in quanto Alvarosky, I am Bad e QQ7 si fanno trovare lontani dalla linea di starter e quindi non partono al meglio anzi pure in ritardo, Wireless e Cochina si danno battaglia finendo fuori entrambi, chi ne guadagna sono Joy lo J122 di Cascino ed Irascibile l’X 35 di Giancimino a cui si accoda South Kensington di Licata D’Andrea.
Questi sono i passaggi alla prima boa dove l’istinto di conservazione di Zucchero, armatore e timoniere di QQ7, consente al First 35 di Licata D’Andrea di uscire indenne da un passaggio boa fin troppo azzardato.
La prima poppa vede come al solito il grande recupero di Alvarosky  che si avvicina a i battistrada recuperando terreno, ma l’operazione non riesce del tutto infatti i tempi compensati danno Joy al primo posto seguito da Irascibile e South Kensington. Visto che la domenica non si è disputata nessuna prova la classifica finale vede il Joy di Cascino, forte dell’ultima vittoria, al primo gradino del podio seguito da Alvarosky e dal First 35 South Kensington, fra i “senior” Scursunera di Chiri, approfitta dell’OCS di Wireless Comet 45 di Denaro per batterlo e conquistare la prima piazza.
Fra i Gran Crociera, scontata vittoria di Extasy X412 di Cajazzo dominatore di tutte le prove, la seconda piazza è occupata dalla barca del Presidente del Centro Velico “La Cicala“. Nelle vele bianche primeggia “My Wind“ First 42 di Pantaleo, seguito dall’inossidabile “Regina“ timonata dal suo armatore Ciccia che sfrutta sempre al meglio le risorse della sua imbarcazione.

I Mini vedono la vittoria di Liberalamente di Caleca che supera lo Zip 25 “Baraonda.

Ora si attende il Campionato di Primavera che ci auguriamo tutti più fortunato col meteo.



U.V.A.I. - Unione Vela Altura Italiana