Vai direttamente ai contenuti della pagina
15 novembre 2017

CONDIZIONI IMPEGNATIVE ALL’ARGENTARIO

Le difficili condizioni meteomarine tipiche della stagione, non hanno fermato la flotta delle imbarcazioni in acqua per la seconda giornata di regate all’Argentario per la Monte Argentario Winter Series, regate sulle boe, e per l'Argentario CoastaL Race, serie di regate costiere che contemplano anche la formula X2.
Vento proveniente da 150° intensità 20/25 nodi, mare formato da onde di 1,5 metri, hanno messo a dura prova i team che non si sono affatto scoraggiati
Alle ore 11.10 il CdR ha dato la partenza alle 26 imbarcazioni dell’ ACR (Costiera), percorso di 17,5 NM: boa di bolina per le Formiche di Burano, una boa al largo del lago di Burano, rientro verso il promontorio dell'Argentario girando la boa al largo della Feniglia, quindi  boa di Ansedonia ed arrivo posizionato a poppa della barca Comitato.
Alle ore 11.20 prima partenza alle 20 barche della MAWS (regata a bastoni) che ha registrato il ritiro del  G.Soleil 46 Pierservice Luduan per rottura del timone, prima della  prima boa di bolina. Alle ore 12.50 partenza della seconda prova di giornata con vento da 170° .

Suggestivo l'arrivo della seconda prova della Monte Argentario Winter Series avvenuto in contemporanea all'arrivo dell’ Argentario Coastal Race .
Nelle classifiche è lotta serrata tra Lunatika di Stefano Chiarotti e Scricca di Leonardo Servi che sono rispettivamente prima e seconda pari punti nelle tre classifiche IRC, ORC e X2, mentre nella classe Gran Crociera (MAWS) Fulvia III di Michele Del Monaco guida la flotta.
Come nel primo week end di regate, anche in questo le sfide in mare sono state precedute da visite culturali nell’area, grazie alla collaborazione con il Rotaract Club Monte Argentario e con il Comune di Monte Argentario, si sono aperte le porte del Museo di Cosa, ad Ansedonia e gli interessati hanno potuto godere di una bella passeggiata nelle aree archeologiche gratificata dalla vista panoramica a 360° su tutta la Costa da Civitavecchia all’Elba.

Le classifiche provvisorie overall
Monte Argentario WS IRC (dopo 4 prove)
1. Razza Clandestina – RCSailing Team (7 p.);
2. Otaria- Marco Paoletti (14 p.);
3. Vai Mo’ – Fabrizio Pianelli ( 15 p.).
Argentario Coastal Race IRC (dopo 2 prove)
1. Lunatika – Stefano Chiarotti (6 p.)
2. Scricca – Leonardo Servi (6 p.);
3. Sventola – Massimo Salusti (10 p.).
ORC overall:
1. Lunatika – Stefano Chiarotti (5 p.)
2. Scricca – Leonardo Servi (5 p.);
3. Ari Bada – Agostino Scornajenchi (7 p.).
ACR X2
1. Lunatika – Stefano Chiarotti (3 p.)
2. Scricca – Leonardo Servi (3 p.);
3. Javal 2 – Filiberto Gioia (6 p.).

Classifiche complete su: www.cnva.it; www.ycss.it, www.cvcpss.it



U.V.A.I. - Unione Vela Altura Italiana