Vai direttamente ai contenuti della pagina
11 agosto 2017

La Francia regina incontrastata del Fastnet 2017

Per la terza volta consecutiva la Francia è stata la protagonista della Rolex Fastnet Race. In questa occasione i transalpini hanno conquistato oltre alla Overall IRC la classifica IRC 1, 2, 3 e 4, quella dei Class 40, degli IMOCA 60 e  dei Two Handed. Anche la barca cinese Dongfeng Race Team, che ha vinto nella classe Volvo 65, aveva un equipaggio in gran parte francese. Praticamente i francesi hanno lasciato sul tavolo la testa della classifica IRC O all'americana Privateer, Cookson 50 di Ron O'Hanley's e quella dei multiscafi al trimarano britannico Concise 10, Modulo 70 di Tony Lawson.
 
Dopo i primi arrivi il premio overall sembrava essere ad appannaggio delle barche più grandi JV 115 Nikata e il maxi Rambler 88 (primo in reale tra gli IRC) ma nel ritorno dal Fastnet le imbarcazioni medie hanno tenuto delle medie impressionanti e sono riuscite ad avere la meglio, e alla fine il Fastnet Challenge (originale dal 1925), riservato al primo overall, è andato al JND 39 Lann Ael 2 del francese Didier Gaudoux.
"Abbiamo disputato una gara fantastica. Siamo stati fortunati con il tempo, le condizioni erano ottimali per la barca e per l'equipaggio", ha affermato Gaudoux. "Dal Fastnet Rock alle Scilly era tutto perfetto per noi, l'angolo del vento, le dimensioni delle onde, ecc. Abbiamo fatto più di 20 nodi, il nostro nuovo record! Ci sono volute 11 ore per coprire 170 miglia! Siamo rimasti sorpresi. Eravamo due o tre miglia prima di alcuni buoni concorrenti al Fastnet e dalle Isole Scilly eravamo 30 miglia avanti praticamente perché eravamo più veloci”.
A bordo con Gaudoux c’era il figlio Thomas e la figlia Coralie, il navigatore Fred Duthil, Nicolas Deberque, Nicolas Dore, Alois Kerduel, Pierre Louiset, Paulin Nicol e Christian Ponthieu.
 
Ottima la prestazione dell’imbarcazione italiana Ars Una, Mylius 15e25 di Vittorio Biscarini, che ha conquistato la sesta posizione in IRC 1 e l’undicesima nella overall.
 
RISULTATI
 
IRC 0: 1. Privateer – Cookson 50, Ron O’Hanley (USA); 2. Lady Mariposa – Ker 46, Daniel Hardy (GBR); 3. Bretagne Telecom – Mach 45, Nicolas Groleau (FRA)
 
IRC 1: 1. Lann Ael 2 – JND 39, Didier Gaudoux (FRA); 2. Pata Negra – Lombard 46, Baraka Sailing Team (NED); 3. Ino XXX – HH42, James Neville (GBR)
 
IRC 2: 1. Pintia – J/133, Gilles Fournier / Corinne Migraine (FRA); 2. Lisa – First 44.7, Michael Boyd (IRE); 3. Elke – First 40, Frans and Carla Rodenburg (NED)
 
IRC 3: 1. Dream Pearls – JPK 10.80, Arnaud Delamare and Eric Mordret (FRA); 2. Timeline – JPK 10.80, Marc Alperovitch (FRA); 3. Bellino – Sun Fast 3600, Rob Craigie (GBR)
 
IRC 4: 1. Night and Day – JPK 10.10, Pascal Loison (FRA); 2. Foggy Dew – JPK 10.10, Noel Racine (FRA); 3. Cocody – JPK 10.10, Richard Fromentin (FRA)
 
IRC Two-Handed: 1. Night and Day – JPK 10.10, Pascal and Alexis Loison (FRA); 2. Ajeto! – J/122e, Robin Verhoef and John van der Starre (NED); 3. Bellino – Sun Fast 3600, Rob Craigie and Deb Fish (GBR)
 
VO65: 1. Dongfeng Race Team (CHN) – Charles Caudrelier; 2. MAPFRE (ESP) – Xabi Fernández; 3. Team Brunel (NED) – Bouwe Bekking
 
IMOCA 60: 1. SMA – Paul Meilhat/Gwenole Gahinet (FRA); 2. StMichel-Virbac – Jean-Pierre Dick/ /Yann Eliès (FRA); 3. Malizia – Yacht Club de Monaco - Boris Herrmann/Pierre Casiraghi (MON)
 
Class40: 1. V and B – Maxime Sorel (FRA); 2. Imerys – Phil Sharp (GBR); 3. Campagne de France – Halvard Mabire (FRA) and Miranda Merron (GBR)
 
MOCRA Multihulls: 1. Concise 10 – MOD 70 trimaran, Tony Lawson (GBR); 2. R-six – HH66 catamaran, Robert Szustkowski (POL); 3. Hissy Fit – Dazcat 1495, Simon Baker (GBR)
 
Informazioni, immagini e risultati su: www.rolexfastnetrace.com

Foto Carlo Borlenghi



U.V.A.I. - Unione Vela Altura Italiana