Vai direttamente ai contenuti della pagina
06 giugno 2017

Si conclusa una bellissima edizione della Asteria Cup

Si è conclusa una bellissima edizione dell’Asteria Cup, in condizioni meteo perfette che hanno consentito una regata tecnica e suggestiva, con passaggi splendidi tra le isole Pontine. 
Dopo lo skipper meeting ed il briefing meteo cui è seguito il buffet per tutti gli equipaggi al Circolo della Vela di Roma, alle 15 in punto il Comitato di Regata presieduto da Andrea Mauro ha dato la partenza. Alla boa di disimpegno ha preso subito il comando il First 40 Calipso-Enway di Andrea Orestano con in pozzetto alla tattica Massimo Morasca ed il velaio Alessandro Scarpa performer, che è riuscito a contenere gli attacchi dei primi della flotta nella veloce discesa al traverso verso Ventotene. Superata “l’isola del vento” è iniziata una fantastica e difficile notte che con una bolina tecnica verso Ponza ha portato il gruppo dei primi a ricompattarsi. Calipso-Enway è riuscita a mantenere la testa della flotta al passaggio del Faro della Guardia, ma è stata insidiata da vicino dall’altro First 40 Hydra-Enway della VelealVento ASD, con al timone Fabrizio Calvo e Guido Boscherini alla tattica, e dal Salona 41 Meridiana di Sergio Liciani, seguiti a breve distanza da Twins, l’Hanse 43 di Francesco Sette, e da Nautlilus XM di Pino Stillitano, velocissimo nell’aria leggera. Il vento poi è calato di intensità all’alba nel canale tra le isole di Palmarola e Ponza, ed è stato il momento decisivo della regata, visto che soltanto Calipso-Enway, Hydra-Enway e Nautilus XM sono riusciti ad uscire bene dalla bonaccia e ad arrivare nell’ordine in volata ad Anzio con la brezza da WNW ormai stabilizzatasi.
Calipso-Enway (CV Roma) vince così l’ambito challenge Ammiraglio Straulino e centra il secondo posto in IRC e il terzo in ORC, Nautilus XM (Nautilus YC) compie invece un capolavoro di bravura e vince sia in IRC che in ORC l’Asteria Cup, la Coppa del Circolo della Vela di Roma e la Roma Offshore Cup, mentre Hydra-Enway (CV Roma) coglie un bel secondo posto in ORC e un terzo in IRC e Meridiana (RCCTR) si deve accontentare del quarto posto in ORC (da segnalare il quarto in IRC del nuovo J97 Christina IV di Alessandro Brighenti, CV Roma). Nella flotta IOR Classic vince Baralla di Gherardo Maviglia, che prevale di misura sul mitico Nat di Nicola Borsò.
Si chiude così la 32ma edizione dell’Asteria Cup, con la perfetta organizzazione di VelealVento ASD e del Circolo della Vela di Roma, in collaborazione con il Marina di Capo d’Anzio, nuova e importante realtà che gestisce il Porto di Anzio, il Circolo Velico Fiumicino, il Nautilus Marina e con il patrocinio della Città di Anzio. Si ringraziano gli sponsor Enway (Main Sponsor) e I&M Consulting, due imprese tecnologicamente all’avanguardia, affiancate dagli sponsor tecnici Birrificio Artigianale Alta Quota di Cittareale e da Gioielli DOP, giovane e dinamica azienda di gioielli hand made.
www.romasailingweek.com



U.V.A.I. - Unione Vela Altura Italiana