Vai direttamente ai contenuti della pagina
19 maggio 2017

Terza giornata al Mondiale TP52

Vento da scirocco per la terza giornata del Rolex TP 52 World Championship, che ha visto ieri la disputa della regata costiera. Stante la presenza di diverse opzioni di percorso, il Comitato di Regata ha optato per un mix tra isole e boe, permettendo alla flotta di navigare all’interno del Golfo di Follonica e in prossimità dell’Isola d’Elba, con un percorso che ha visto i dieci TP 52 in gara girare lo scoglio dello Sparviero, l’Isola di Cerboli, una boa variabile, e tornare in prossimità della Marina di Scarlino, per il taglio della linea di arrivo. Il vento non è mancato, andando ad aumentare di intensità nella parte più scoperta del golfo, permettendo il compimento delle circa 27 miglia di percorso in poco più di tre ore.
All’arrivo davanti alla Marina di Scarlino, la flotta si è presentata compatta, con in testa il team di Quantum Racing, seguito da Platoon. Al terzo posto Alegre, che balza, così, in terza posizione anche nella classifica generale. Al quarto posto, invece, il team turco di Provezza, che ha tenuto la prima posizione per quasi metà regata.
Il campionato ha adesso “girato la boa” della metà, e si avvia quindi verso la conclusione, rimanendo due giornate da disputare. Le previsioni lasciano intravedere due giornate di vento intenso da quadranti nord-occidentali, che potrebbero rimescolare le carte della classifica.



U.V.A.I. - Unione Vela Altura Italiana