Vai direttamente ai contenuti della pagina
08 maggio 2017

I vincitori della Duecento

Con l’arrivo domenica alle 16:40 di Tabea, trimarano Corsair F28 del tedesco Micheal Martin, vincitore del Trofeo Never Give Up, si conclude l’edizione 2017 de La Duecento, organizzata dal Circolo Nautico Porto Santa Margherita in collaborazione con Marina 4, Birra Paulaner, Cantina Colli del Soligo e Comune di Caorle, terza tappa del Campionato Italiano Offshore valida per l’Armatore dell’Anno UVAI-Trofeo Sergio Masserotti. Edizione “completa”, dal sole della partenza alle piogge battenti delle nottate, con temperature molto rigide per il periodo che hanno messo a dura prova parecchi equipaggi e venti da brezze a groppi fino a 30 nodi, soprattutto lungo la costa istriana nel tratto di risalita. La Duecento si è confermata regata carica di emozioni, sia per gli equipaggi performanti che per quelli amatoriali, tutti contagiati dalla voglia di altura.
71 equipaggi al via, con una netta prevalenza degli iscritti nella categoria XTutti. Al calcolo dei tempi compensati, nella 200XTutti si impone uno strepitoso Luna per Te dello Sporting Club Duevele, imbarcazione che ha subito un importante refitting e viene costantemente aggiornata con passione dall’equipaggio. Al timone di questa edizione si sono alternati un po’ tutti, dividendo fatica e onore, sotto la supervisione dell’esperto di meteo-strategia per le regate Andrea Boscolo della società MeteoSport, che ha commentato: “Sapevamo di dover marcare strette le barche più veloci, anche se non ci siamo riusciti da subito, perché non abbiamo fatto una buona partenza, ma fortunatamente La Duecento è caratterizzata per il 70 per cento della sua rotta dall'orografia, che permette un ventaglio di opzioni strategiche notevoli. Dopo aver agganciato le tre barche più veloci, abbiamo condotto Luna per Te in modo direi quasi impeccabile sotto tutti i punti di vista, fino all'arrivo che ci ha permesso questo risultato. Lo Sporting Club Duevele e il Presidente Lodovico Benetti possono davvero festeggiare un risultato ottimo”.
Nella categoria 200X2 la vittoria Overall va al Farr 30 Keep Cool Albatravel di Francesco Rigon/Pierfrancesco Dal Bon, imbarcazione “nervosa” che ha tenuto impegnato l’equipaggio con continui cambi di assetto per tutte le duecento miglia. “E’ stata una regata splendida e tosta”, commenta Rigon alla lettura delle classifiche. “Abbiamo trovato tutte le condizioni e non abbiamo mai mollato, perché io e Pierfrancesco sapevamo di avere le carte in regola per un buon piazzamento. La discesa per noi è stata molto impegnativa, abbiamo scontato un mancato rodaggio con la barca, perdendo posizioni sui nostri avversari Airis e Black Angel, esperti conoscitori della regata. Da Capo Promontore fino all’arrivo abbiamo tirato al massimo, con un lungo traverso sotto spi, spinti da raffiche tra i 15 e 25 nodi e accompagnati da una pioggia costante, siamo davvero contenti del nostro risultato”.
Le vittorie di classe premiano ancora il successo di Luna per Te in ORC XTutti Classe 1, in Classe 2 si impone il J39 CharlieVictor di Matteo Ranza, in Classe 3 Hauraki, con al timone il sedicenne Giovanni Trevisan, in Classe 4 Take Five di Stefano Rusconi e in Classe A vittoria netta di Selene Alifax di Massimo De Campo, secondo in Overall. In Classe IRC XTutti gli Overall assegnano il successo del riminese Alberto De Rossi  su Pokekiakkiere, seguito da Che Soddisfazione di Luigi Zennaro e Alessandra IV di Alessandro Vollono. Nella IRC X2 successo del Pogo 30 Angelo con al timone la minista Francesca Komatar in coppia con Federico D’Amico. In Classe ORC Gran Crociera, vittoria per il Deheler 46 Capriccio 46 di Giovanni Bressan, che ha avuto la meglio su nove concorrenti. Tra i Trimarani in regata, affezionati partecipanti a La Duecento da molti anni, podio tutto tedesco, con al primo posto Lazy, il Corsair 970 di Richard Mueller.
Il prossimo appuntamento con le regate offshore targate CNSM è con La Cinquecento Trofeo Phoenix, dal 28 maggio al 3 giugno.



U.V.A.I. - Unione Vela Altura Italiana