Vai direttamente ai contenuti della pagina
12 aprile 2017

Concluso il Campionato Primaverile del CCVAT

Venti leggeri a regime di brezza hanno caratterizzato tutto il Campionato Primaverile 2017 del Comitato Circoli Velici Alto Tirreno, mettendo a dura prova gli equipaggi delle trenta imbarcazioni che hanno riempito le acque davanti a Marina di Pisa e Tirrenia. Campionato regolare, che con le sei prove effettuate tra marzo e aprile, ha consentito di stilare una classifica generale tenendo anche conto della prova di scarto e che ha visto la vittoria di Canapiglia (YCL) di Pierre Hamon in ORC e 6Bizzosa (YCM) di Bettarini e Lamorini in Minialtura. L’ultima giornata di regate ha visto il Comitato di Regata, presieduto dal giudice federale Franco Manganelli con Luigi Rocchi e Giovanna Benucci, predisporre il campo per due brevi prove di sei miglia ciascuna per l’assegnazione del Trofeo Lega Navale Italiana sezione di Livorno che ha visto in ORC confermare la supremazia di Canapiglia, il veloce IMX 46, che con quattro primi posti sulle cinque regate disputate non ha avuto rivali conquistando oltre al primo assoluto del Campionato anche la categoria ORC A. A contendersi le piazze d’onore Sea Wolf (YCRMP) di David Carpita (secondo ORC A) e Mefistofele (YCL) di Giovanni Lombardi (primo in ORC B). Quarto overall e secondo in OrcB T-One (CV Sun) di Manfredo Toninelli davanti a Scamperix (YCRMP) di Ferruccio Scalari, quinto overall e terzo in ORC B. Al terzo posto in ORC A Miluna (YCL) di Moscardini. Nella categoria ORC Gran Crociera il Trofeo Lega Navale è andato a Testa e Lische (LNI PI) di Martini davanti a Lucky Star (LNI LI) di Leoni e Second Life (YCRMP) di Francesco Bianciardi con la classifica generale del campionato che vede le prime due posizioni sovrapporsi a quelle delle regate di domenica, ma con la terzo posto, Mizar (YCRMP) di Franco Di Paco.
Nella classe Minialtura il primo posto di 6Bizzosa non è mai stato messo in discussione, ma le piazze d’onore del campionato hanno visto la progressione inarrestabile di Hurrà (YCM), il Platu 25 di Matteo Ridi timonato dal pisano Simone Mancini che con due primi nell’ultima giornata di regate, oltre a conquistare il Trofeo Lega Navale, ha raggiunto il secondo posto nella classifica generale superando Paola (CNV) di Poli e Mamic (YCL) di Bimbi ottimo terzo assoluto. Risultati che confermano le ottime performance dei Platu 25 con venti leggeri. 



U.V.A.I. - Unione Vela Altura Italiana